Benvenuto sul sito di METATRON GROUP

MySpace ha scelto Metatron

MySpace ha scelto Metatron

MySpace è il social network più famoso della rete.

Per il lancio della sua versione italiana è stata scelta Metatron, che il 26 maggio 2006 a Milano ha inaugurato MySpace Italia con un grande Secret Show, il format conosciuto in tutto il mondo che riserva un posto in prima fila a tutti coloro che possiedono un profilo MySpace, per un concerto privato ed esclusivo.

Metatron ha portato sul palco Linea77 e Afterhours, il dj set è stato curato da Boosta.

Media partner dell’evento, oltre a Radio 105, è Zero. Il free press ha dedicato, infatti, la copertina a MySpace Italia e la seconda e terza di copertina al Secret Show.

Per il biennio 2007/2008 Metatron ha seguito le pubbliche relazioni e l’ufficio stampa di tutte le attività riguardanti MySpace. Nel dicembre 2007 a Treviso si è svolto il secondo Secret Show con Justice e Bloody Beetroots, mentre nel giugno 2008 si è festeggiato il primo anno di MySpace Italia con un grande evento a Milano.

Metatron contribuisce a diffondere la nuova musica su MySpace anche attraverso lo streaming di nuovi dischi o singoli di artisti come Linea77, Fabri Fibra, Piero Pelù, Daft Punk e Moby. Supporta anche il lancio di “Reason to believe” nuovo disco dei Pennywise, il primo su etichetta MySpace Recods ed Epitaph, che esce in contemporanea in tutto il mondo.

A ottobre 2007 parte il contest “Ragazza MySpace”, dal brano della band Dio della Love, per incoronare la “ragazza MySpace” per eccellenza, scelta tra centinaia di partecipanti, e protagonista del video della canzone, che si girerà subito dopo l’annuncio della vincitrice.

Nello stesso periodo i Subsonica girano un video in esclusiva per MySpace per presentare il nuovo album, “L’eclissi”, che di lì a poco verrà messo a disposizione in streaming sul sito stesso. Quando Mick Jagger viene messo in home page con un video sul film in uscita di Martin Scorsese, “Shine a light”, Metatron crea una fitta rete di comunicati stampa che porterà ad un massiccio interesse da parte della carta stampata, da Repubblica a Donna Moderna, e dai maggiori mensili specializzati nel settore musicale.