Benvenuto sul sito di METATRON GROUP

TRAIN TO ROOTS: insieme a Bunna degli Africa Unite per fare la storia del reggae

TRAIN TO ROOTS: insieme a Bunna degli Africa Unite per fare la storia del reggae

Nessuno Mai è l’ultimo singolo dei Train To Roots presentato in esclusiva su Rolling Stone una vera e propria immigrant song cantata a tre voci insieme a Bunna degli Africa Unite: un inno al riscatto e alla speranza che si alza sullo sfondo di toccanti reportage fotografici, testimonianza di un’umanità alla ricerca di un futuro.

Parole forti che non lasciano spazio a molte interpretazioni, chiare e decise, così come vere e intense sono le immagini nel videoclip del brano realizzato da legvideo : parole che compongono una pagina destinata a lasciare un segno nel reggae e in generale nella musica italiana.

Il brano anticipa di pochi giorni l’uscita di Declaration N. 6, sesto ed attesissimo nuovo album dei Train To Roots, la band sarda che negli ultimi anni si è imposta sulla scena reggae internazionale con produzioni e performance live che hanno impressionato pubblico e addetti al settore.

Declaration N. 6 fuori il prossimo 20 ottobre è un album incentrato sul roots rock reggae e tratta tematiche quali il crescente razzismo degli stati europei come reazione al fenomeno della migrazione di massa dal nord Africa fino a temi di accrescimento spirituale e di consapevolezza del proprio ruolo di contrapposizione ad una società molto più estetica che etica.

Undici tracce inedite arricchite dalla preziosa partecipazione di Bunna, leader e voce degli Africa Unite, storica reggae band italiana e di Eugenio Finardi, cantautore milanese pietra miliare della scena rock sperimentale e progressiva negli anni ‘70 che ha cantato, traducendoli in italiano, alcuni versi di una celebre canzone di protesta della tradizione sarda: Procurare e moderare.

Declaration N. 6 esce in Italia per INRI e verrà distribuito globalmente da VPAL, parte dell’etichetta reggae più importante del mondo, VP Records.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*