Benvenuto sul sito di METATRON GROUP

I’M NOT A BLONDE: fuori il video di “DAUGHTER”, secondo estratto dal nuovo album in uscita a gennaio

I’M NOT A BLONDE: fuori il video di “DAUGHTER”, secondo estratto dal nuovo album in uscita a gennaio

Le I’M NOT A BLONDE tornano dopo il successo di INTRODUCING I’M NOT A BLONDE con il video “DAUGHTER”in esclusiva su Rolling Stone. Secondo estratto dal nuovo album di inediti previsto per gennaio 2018, Daughter è stato preceduto da A Reason, pubblicato in anteprima video da Wired.it, presentato al Wired Next Fest e realizzato con la complicità di Gian Maria Accusani (Prozac +/Sick Tamburo) e prodotto da Daniel Hunt (Ladytron).

“DAUGHTER” è un brano dalle tinte electro-pop che corre malinconico tra i ricordi d’infanzia, dei giochi desiderati e di quelli “imposti”. Davide Marconcini, regista del video, rilegge queste emozioni e racconta di Ettore, un bambino di 7 anni che esplora il suo mondo interiore avventurandosi in un bosco. In questo luogo, Ettore è libero di giocare, sperimentare, appendersi a testa in giù e ululare, passando da lupo a supereroe, ancora libero dalle convenzioni della vita adulta.
Il singolo vede la collaborazione di Gian Maria Accusani (Prozac +, Sick Tamburo) sia come co-autore che come featuring alla voce, ed è stato mixato e masterizzato da Matilde Davoli, che si è occupata del mix e del master dell’intero album in uscita a gennaio 2018 per l’etichetta INRI-METATRON.

CREDITS
Prodotto da Cartacarbone
Regia e fotografia di Davide Marconcini
Con Ettore Said Bellati
Editing a cura di Veronica Scotti

BIO
I’m Not A Blonde (But I’d Love To Be Blondie) sono Chiara “Oakland” Castello e Camilla Matley.
Autrici e polistrumentiste, insieme scrivono canzoni di stampo electro-pop con richiami alle più diverse influenze: dai ritmi e synth degli anni ’80 alle chitarre e melodie dal sapore punk anni ’90, avvicinandosi ai mondi di Moloko di Roisin Murphy, LeTigre di Kathleen Hanna e più recentemente Holy Ghost e Tune-Yards.
Il duo è la loro forza e il loro sound si trova in bilico tra le loro due personalità: Camilla Matley – che è anche un architetto – ama uno stile pulito, sintetico ed elegante, mentre Chiara Oakland – che ha studiato design – preferisce gli spazi pieni e ama lasciare sempre un po’ di caos in quello che fa. Il loro lavoro insieme riflette la ricerca di un equilibrio tra diversi aspetti dei loro caratteri, tra ironia e follia, divertimento e serietà, minimalismo e art-pop, digitale e analogico, il tutto avvolto da quel velo di malinconia di derivazione new-wave che le accomuna.
Sul palco costruisco i loro pezzi con architetture di loop che si sovrappongono: voci, chitarre e synth si sommano, facendo del loro live-set una performance che riempie gli spazi sonori di una full band.
Nel corso del loro primo anno di vita hanno pubblicato, con scadenza trimestrale da ottobre 2014 a luglio 2015, una trilogia di EP contenenti 3 brani ciascuno e chiamata ironicamente 3P. Questi brani vengono poi raccolti nel loro primo vero LP INTRODUCING I’M NOT A BLONDE pubblicato con l’etichetta INRI METATRON nel gennaio 2016. Nell’album vengono inclusi anche 3 remix realizzati da Yakamoto Kotzuga, Green Cable e Kole Laca de”Il Teatro Degli Orrori”. I video ufficiali di “IF” e “TUDIS” escono in anteprima su REDBULL TV e WIRED e trasmessi in rotazione su MTV Italia.
Protagoniste a Palazzo Corsini, durante Pitti Uomo A 2015 / 2016, della sfilata di Andrea Incontri di cui curano la colonna sonora live, si conquistano – tra 2014 e 2016 – le aperture degli Hurts (Alcatraz), Bluvertigo (Fabrique), Verdena e Merchandise (4AD). A febbraio 2016 si esibiscono per il progetto “I LIKE MART” in un live set tra le installazioni di Mario Merz, all’interno delle sale del MART: Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto. Nel 2016 vincono il concorso “Musica da Bere 2016″e arrivano in finale alle selezioni di “Arezzo Wave” e in semifinale allo “Sziget and Home Festival”. Il 12 maggio 2017 esce il loro ultimo singolo “A REASON”, scritto assieme a Gian Maria Accusani (Sick Tampuro, Prozac+) e prodotto da Daniel Hunt (LadytronQuest’estate hanno suonato al Wired Next Fest prima di Max Gazze, al Flower Fest con Levante e Peaches, al Rugby Sound Fest prima dei Planetfunk e all’Home Festival con diversi artisti tra cui Duran Duran, Moderat e Soulwax. Il nuovo album è previsto per gennaio 2018.

https://www.facebook.com/Imnotablondeband

Label: INRI – METATRON

Ufficio Stampa: AstarteAgency (Nina +39.392.3772895 – HYPERLINK “mailto:nina@astarteagency.it”nina@astarteagency.it)
Booking: All Areas Concerti (Rosaria HYPERLINK “mailto:rosaria@allareasconcerti.com”rosaria@allareasconcerti.com)

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*